• Benevento

Benevento

Promuovere l’occupazione nel Sannio ed incentivare le fasce sociali più giovani, ha rappresentato il principale obiettivo degli strumenti di politiche regionali.

Il tasso di disoccupazione rilevato a livello locale negli ultimi anni è aumentato costantemente. Oltre l’inerzia giovanile, soprattutto delle donne, si è assistito ad un massiccio spopolamento dovuto al trasferimento verso il Nord.

Sebbene l’area presenti tale criticità, di contro, la provincia di Benevento, registra la presenza di piccole realtà imprenditoriali che attualmente fungono da motore trainante dell’economia locale.

Il settore agricolo, quello manifatturiero, i servizi, sono comparti che a loro modo sostengono l’occupazione, insieme all’edilizia ed alle industrie alimentari che producono bevande, tabacco, vino, pasta, olio, salumi, liquori.

Le imprese, per lo più a carattere familiare, presentano piccole dimensioni tali da facilitare una costante adattabilità alle richieste di mercato, garantendo la sopravvivenza anche nei periodi più difficili.

Le iniziative avviate attraverso gli incentivi di autoimpiego ed autoimprenditorialità, hanno seguito questo trend, offrendo l’opportunità ai più penalizzati di aprire nuove imprese ed inserirsi nel mondo del lavoro.

La debolezza delle categorie svantaggiate, che si è tradotta per anni nella bassa produttività delle fasce giovanili, ha trovato dunque supporto grazie agli strumenti di politica regionale.

L’autoimpiego e l’autoimprenditorialità nel beneventano, hanno contribuito a promuovere l’impegno dei giovani in cerca di prima occupazione favorendone l’inclusione sociale ed economica.

L’analisi del business plan, l’avviamento, il monitoraggio offerto ai beneficiari, hanno rappresentato un necessario supporto grazie al quale si è potuto dare concretezza a nuovi progetti. Tra le imprese avviate vi sono enoteche; centri per la cura della persona; estetica; profumerie; ferramenta; vernici; vetro.