• Caserta

Caserta

“Terra di lavoro”, con i suoi 4 Comuni di Caserta, Maddaloni, San Felice a Cancello e Marcianise, è stata una delle province che ha più vivacemente risposto alle misure regionali di autoimpiego ed autoimprenditorialità.

Il territorio, rinomato per le specialità culinarie e per i siti storici, ha via via sentito la necessità di sostenere una competizione sempre più serrata in termini di offerta e di opportunità di sviluppo.

Il contesto, attrattivo dal punto di vista imprenditoriale, è stato ideale scenario di piccole e solide iniziative imprenditoriali legate per lo più al settore alimentare, come la produzione casearia, quella agricola ed enogastronomica.

In particolar modo, Caserta, ha assistito all’apertura di nuove attività che hanno contribuito ad accrescere l’impulso dell’economia locale di tali settori.

La provincia, è senza dubbio caratterizzata dalla forte presenza del terziario, per cui gran parte delle imprese appartengono al comparto del commercio e dei servizi. Ma una buona incidenza hanno anche le attività di ristorazione e tutte le iniziative legate al turismo.

Il modello di impresa locale è tuttavia un modello di tipo familiare. Da qui sono partite le adesioni agli incentivi di politica regionale. Tra le nuove attività avviate vi sono aperture di caseifici, bar, parrucchieri, centri estetici, centro elaborazione dati elettronici, vendita biancheria, cooperativa di costruzioni.

Favorire la realizzazione di tali progetti, incentivare la fattibilità dell’idea imprenditoriale e valorizzare quella parte di forza lavoro che riscontrava difficoltà a trovare sbocchi definitivi, è stato il traguardo raggiunto grazie alle misure di politica attiva.

La provincia di Caserta, pur possedendo tutte le caratteristiche di un territorio economicamente trainante, necessita oggi del costante potenziamento di tutti i comparti che la sostengono. Per tanto, rafforzare

l’intero sistema di offerta integrata di beni culturali, ambientali, attrazioni turistiche, prodotti tipici dell’agricoltura e del settore caseario, ha fatto da sfondo alle singole imprese avviate con gli incentivi regionali.