• Salerno

Salerno

La provincia di Salerno, la cui economia da anni si basa principalmente sul settore alimentare, sul turismo e sul terziario, presenta realtà aziendali di importanti gruppi industriali. Nella piana del Sele si snodano stabilimenti di marchi rinomati con rete di distribuzione nazionale ed internazionale.

Ciò ha contribuito a garantire lavoro a livello locale e ad arginare, per quanto possibile, il fenomeno della disoccupazione. Ma il territorio salernitano ha registrato negli ultimi anni un alto livello di “inattivi”, spesso giovani che non cercano occupazione o che riscontrano difficoltà nell’inserimento nel mercato del lavoro.

Per contrastare tale crisi occupazionale, gli strumenti di politica attiva dell’autoimpiego ed autoimprenditorialità, hanno giocato un ruolo fondamentale, promuovendo l’inclusione sociale e le pari opportunità. Giovani e donne in cerca di prima occupazione che non riuscivano a collocarsi nei settori produttivi, hanno messo in campo le attitudini personali per realizzare i propri progetti.

La provincia da anni punta su una “cultura dell’impresa e del turismo”, obiettivi centrali delle politiche regionali.

Informare, incoraggiare e facilitare l’accesso al credito, è risultato il reale sostegno per avviare nuove attività, molte delle quali sorte sull’onda della vocazione territoriale.

L’area di Salerno è di forte richiamo turistico per le bellezze naturali, ma il comparto agroalimentare ha un peso importante. Proprio quest’ultimo, risulta essere il motore trainate dell’export in Campania, facendo registrare un trend in costante crescita negli ultimi anni. Anche il settore edile e quello culturale mostrano un sostanziale incremento.

E’ in tali settori che tutta la provincia si è mostrata fattiva e presente in termini di attuazione di politiche regionali. Gli incentivi hanno favorito il

sorgere di nuove attività, collocando le categorie svantaggiate nel mondo del lavoro.

Molte le imprese nel settore agroalimentare, in quello turistico-culturale, nell’estetica, nell’abbigliamento, nell’importante comparto della produzione casearia.

Tra le iniziative, spicca un’importante progetto a sostegno sociale. A Giffoni Sei Casali, una struttura di volontariato accoglie giovani immigrate, a volte neo mamme, senza fissa dimora. La Cooperativa della Solidarietà nasce con lo scopo di accoglierle ed offrire loro aiuto concreto. Il percorso di sostegno comprende la cura della persona e la ricerca di un’occupazione che offra nuova dignità a vite segnate dalla sofferenza dell’abbandono e dalla povertà.